A rocking idea for broken up girls

L TRIONFO DELLA MOGLIE TRADITA

TORINO - I carabinieri l' avevano arrestata con l' accusa di estorsione, il pubblico ministero aveva chiesto la sua condanna per "esercizio arbitrario delle proprie ragioni", ma ieri mattina il tribunale di Torino ha assolto con formula piena Anna Cicchelli, una bidella di 56 anni di Rivoli, madre di otto figli, che nell' ottobre scorso aveva cercato di recuperare, a suon di schiaffi, i soldi e i regali elargiti dal marito all' amante di trent' anni. "I giudici hanno capito la mia situazione e fatto giustizia. Avevo cercato solo di riavere quello che era della mia famiglia" spiega soddisfatta la bidella che nel frattempo, dopo avergli fatto scontare un breve esilio in Puglia, si è ripresa anche il marito, Francesco, 58 anni, ex tecnico di lavatrici. Che il consorte avesse una relazione extraconiugale Anna Cicchelli lo aveva scoperto nel luglio ' 94. "Diceva che seguiva un corso per riparare nuovi tipi di elettrodomestici, ma prima di uscire passava delle ore in bagno a pettinarsi e profumarsi. Ho capito che vedeva un' altra donna". Il ritrovamento di una cambiale da 425 mila lire sull' auto del marito aveva confermato i sospetti della bidella. Il marito fedifrago aveva immediatamente confessato l' adulterio. "Dissi a mia moglie che da quattro anni avevo una relazione con una donna di 30 anni conosciuta per caso, quando mi aveva chiamato per sistemare una lavatrice rotta. Una storia esclusivamente di sesso nel corso della quale però avevo prestato quasi 25 milioni a quella donna. Le avevo regalato anche una friggitrice promessa alla mia consorte". Ferita nell' onore, Anna Cicchelli aveva cercato immediatamente di recuperare milioni e friggitrice e dopo una tempesta di telefonate alla rivale nell' ottobre successivo si era presentata a casa di Maria R., 30 anni, ex moglie di un medico della mutua e madre di tre figli. "Volevo riprendere ciò che era mio e dei miei figli. Mio marito per quattro anni non ha dato un soldo in casa. Diceva che non aveva lavoro, che aveva solo spese. E invece pagava i debiti a quella donna. E le ha anche regalato la mia friggitrice" spiega la bidella. L' incontro tra la moglie tradita e l' esosa amante era finito con il ricovero al pronto soccorso di Maria R. con la faccia gonfia per gli schiaffi e l' arresto di Anna Cicchelli, spedita in carcere dai carabinieri per cinque giorni con l' accusa di estorsione. "Quella donna mi ha teso una trappola - ricorda la bidella - Mi ha offeso affinché la prendessi a schiaffi e aveva già chiamato i carabinieri". Successivamente il pubblico ministero aveva derubricato l' accusa alla bidella da estorsione a "esercizio arbitrario delle proprie ragioni", ma aveva insistito per una condanna. Ieri il colpo di scena dell' assoluzione in tribunale. Anna Cicchelli è stata scagionata da qualsiasi accusa. "I giudici hanno capito le ragioni di una donna ferita nei suoi affetti più cari" spiega l' avvocato Piero Vighetti, il legale che ha difeso la moglie tradita. Lei, la bidella, ha festeggiato l' assoluzione con una cena a casa della figlia più grande. Insieme a Francesco, il marito pentito che, come ci tiene a precisare, ha cambiato mestiere e non lavora più a domicilio ma in fabbrica. "Così è lontano dalle tentazioni" sottolinea la moglie.

 

Fonte:Repubblica.it

Come riconoscerli

searchCome riconoscerli

 

Tana per te

Bastardi d'Italia

angoloGeolocalizza il tuo bastardo

 

Try to catch him

V come Vendetta

La vendetta...scegli la tua

 

Grrrr....

Bastardometro

bastardometroBastardometro...tutte le statistiche

 

Guarda!

L'Oracolo

oracle..interroga l'oracolo e scopri il tuo futuro in una risposta

 

Interroga